Catalogare le nuvole

Collage fotografico digitale

Esposizione fotografica all’interno del Festival “L’eredità delle donne”. 2019. “Catalogare le nuvole” è una mostra fotografica che nasce come viaggio di esplorazione dell’animo femminile e del suo rapporto fusionale con la natura.

I quadri sono stati allestiti all’interno delle serre del Vivaio Brogi e Mannini di Firenze. L’installazione è stata pensata come un percorso di scoperta, tra le piante, un esplorazione da compiere con il corpo e di incontro con le singole donne.

Le donne create si fondono con il paesaggio, sono esse stesse evocazioni di paesaggi emotivi e per questo si mescolano con esso, diventano dee, invocano aiuto gridando, o poggiano la testa guardano lontano, sono statue, reggono il mondo.

“Agli occhi del pittore John Constable, il cielo era pieno di emozioni. In una lettera del 1821 lo definiva “la nota principale” e l’organo chiave del sentimento nella pittura”. E’ per questa ragione che Constable dedicava molto tempo del suo tempo a raccogliere e classificare le nuvole. Usciva a piedi dalla sua casa di Hampstead- a quell’epoca un semplice villaggio poco lontano da Londra- con un fascio di fogli tra le braccia e le tasche piene di pennelli. Stava poi seduto per ore nella brughiera dipingendo velocemente e forme che cambiavano sopra di lui, mentre il vento scompigliava le sue carte e i colori venivano annacquati dalle gocce di pioggia. Una volta tornato a casa, dava un ordine ai suoi schizzi in base alle più recenti classificazioni metrologiche, annotando con cura la data, l’ora e le condizioni del tempo. Constable voleva padroneggiare il linguaggio del cielo. E’ molto difficile però costringere le nuvole in una forma precisa.”

La mostra è stata allestita anche negli spazi:

– Esposizione a Piano D / Design Gallery di Firenze.

– Installazione presso Endemika, Firenze.